Finalissima spettacolare all’Open dell’OTA

Filippo Moroni in azione

Questo articolo è presentato da:

Un match così bello è una partita a cui speri prima o poi di assistere. Stiamo parlando della finale del torneo Open andato in scena all’Oltrepò Tennis Academy di Codevilla, che ha visto opposti le prime due teste di serie i 2.2 Tommaso Compagnucci e Filippo Moroni.

Una partita il cui finale sembrava ormai scritto quando sul 6/3 5/3 per Moroni (Sport Nuova Casale) sono arrivati 3 match point. Punti tutti annullati dal tennista di macerata Compagnucci che con una grinta esemplare cambiava l’esito del secondo set imponendosi al tie-break. Tanto per lo spettacolo, sul 6/5 a favore di Moroni era stato annullato il quarto match point. Poi un inizio di terzo set difficile, con Moroni molto falloso e scoraggiato, presagiva un ultimo parziale a senso unico. Anche qui sul punteggio di 4/1 per Compagnucci il vento girava e Moroni riprendeva fiducia issandosi sino al 4 pari. A questo punto nessuno dei due voleva più perdere e gli scambi, mamma mia che scambi!!!, erano impressionanti sia per durata che intensità. Nessuno sbagliava più! Moroni avanti 5/4. Poi 5 pari. Poi 6/5 Moroni. Un altro match point per l’alessandrino. Annullato! Il sesto match point per Moroni. Annullato! Ormai il pubblico incredulo si aspettava di tutto. Una caduta di Compagnucci dopo uno scambio interminabile. Il settimo match point per Moroni. Compagnucci zoppicante serve dal basso. Fuori! Seconda di servizio. Moroni finalmente ce la fa e chiude 7/5.

Al di fuori della prestazione atletica, che ha visto impegnati i finalisti per 3 ore e 10 minuti, l’impegno e la correttezza sono stati d’esempio per i numerosi giovani atleti dell’agonistica OTA che hanno assistito all’incontro. Intendiamoci ci sono state palle contestate e qualche chiamata al limite, ma il modo pacato e corretto con cui i due si sono sempre confrontati ha fatto vedere come ci si comporta in campo da veri sportivi.

Al di la della finale il torneo di Codevilla ha messo in campo 84 giocatori e con un montepremi da ben 3500 euro ha ingolosito tanti top players che sono arrivati numerosi. Semifinali raggiunte da Giovanni Rizzuti (2.3), che ha ceduto da Compagnucci per 2/6 6/4 rit., e Davide Albertoni (2.2) battuto da Moroni per 6/3 6/4.

Tra i pavesi che sono andati più avanti in tabellone Tommaso Cerchi (2.5, Motonautica) che ha battuto tra l’altro un Massimo Brambati (2.4, OTA) alle prese con qualche problema di salute, ma poi ha incontrato subito dopo il muro Moroni.

Tra i qualificati al tabellone finale molto bravi: Edoardo Bellazzi, Achille Ciocca, Federico Tassi, Luca Tacchella.

A ultimare i tabelloni di qualificazione c’è stata la finale del quarta categoria dove Tommaso Montalba ha battuto 6/0 6/3 Antonio Lopane, e la finale del terza in cui Edoardo Bellazzi ha vinto 3/6 6/2 10/6 contro Achille Ciocca.

Alle premiazioni della finalissima c’è stato un momento molto importante e toccante, un minuto di silenzio per ricordare il presidente dell’OTA Maurizio Girardelli recentemente scomparso. Così le parole per ricordarlo:

Ciao Maurizio, un ultimo saluto al Presidente dell’ Oltrepò Tennis Academy e un immenso grazie per la sua inesauribile passione per il lavoro, così come per l’arte (suoi i quadri delle premiazioni) e per aver creduto fino all’ ultimo nel nostro progetto ed esserne stato promotore, infondendo entusiasmo e serenità.

A premiare i finalisti i giudici arbitri Arianna Sarchi ed Enzo Zanellini, il maestro Andrea Valdetara, nonchè la famiglia Brambati che hanno fatto i complimenti per una così spettacolare finale, esempio di correttezza e passione per il nostro amato sport.

Di seguito la gallery della finale e premiazioni:

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento