Tazon Arena: pop e padel a Salice Terme

Da sx: Marco Tava, Gregorio Zonca, Fabrizio Zonca, Andrea Tava

Questo articolo è presentato da:

Due giovani imprenditori; una nuova location all’interno del Golf Club & Country Club Salice Terme; due campi per il Padel e altri due per il Pop Tennis; un chiringuito a ridosso dei campi stessi e un’attigua zona relax; e, infine, una mascotte studiata per l’occasione. È sufficiente mescolare tutte queste componenti per ottenere la “Tazon Arena“.
Un ambiente in cui ci si può rigenerare. Un sogno dapprima cullato e poi realizzato da due amici con la passione per lo sport: Andrea Tava e Gregorio Zonca.

“In un primo momento” – spiegano i due giovani imprenditori – “abbiamo pensato a una location che potesse ospitare un’idea che a noi sembrava originale e vincente: unire due campi da padel ad altri due campi riservati al pop tennis, una disciplina che da poco tempo si è cominciato a praticare in Italia, in particolare a Roma, ma che sta prendendo piede sempre più.”
“Grazie anche all’aiuto dei nostri rispettivi padri” – aggiungono – “siamo riusciti ad instaurare una proficua collaborazione con il proprietario del Golf Club & Country Club, a Salice Terme, un luogo davvero meraviglioso che adesso ospita questo progetto, nel frattempo divenuto una realtà.”
“Si tratta” – sottolineano Andrea Tava e Gregorio Zonca – “di una vera e propria scommessa che, almeno finora, si è rivelata vincente. L’abbiamo chiamata Tazon Arena, prendendo l’iniziale dei nostri cognomi; in seguito, abbiamo scoperto che tazon, in spagnolo, significa ciotola, scodella e/o padella: quindi, a maggior ragione, abbiamo ritenuto che fosse un nome proprio adatto. D’altronde, questa è una struttura che sa rispondere a molte esigenze di chi vuol praticare una serie di discipline sportive: non solo padel e pop tennis, naturalmente, ma anche calcio, tennis, beach-volley, palestra e nuoto. Soprattutto, questo è il luogo giusto per divertirsi. Qui, oltre a fare attività fisica, si può viaggiare con la mente e tornare ad assaporare i momenti belli della vita.”

L’idea del pop tennis arriva dalla California: un campo da tennis in miniatura, senza alcuna parete, con la possibilità di giocare uno contro uno oppure in doppio. Il 29 e 30 maggio c’è stata già l’occasione di ospitare una sfida tra amici di pop tennis con il circolo di Roma Fiumicino , che ha avuto carattere del tutto amatoriale.
Così come amatoriale sarà, in luglio, il torneo di padel, uno sport che sta prendendo sempre più piede in Italia: si gioca due contro due e lo possono praticare persone di ogni età. “La nostra idea” – ribadiscono i due giovani imprenditori – “non è solo quella di creare un club dove fare discipline, magari particolari, all’interno di una location unica e suggestiva; l’intendimento è invece quello di dar vita ad una location accessibile a tutti. Per questo, abbiamo pensato a un chiringuito e a una zona relax per poter stare in compagnia e godersi le giornate della stagione estiva.”

“Inoltre” – precisano – “sarà possibile prenotare le ore non solo in autonomia grazie alla App di “Prenota un Campo”, ma anche prenotare lezioni singole e di gruppo con istruttori certificati: oltre ad Andrea Tava, ci sarà pure Debora Massocco, la quale si occuperà in particolare di organizzare sessioni di cardio pop tennis con musica.”

“Abbiamo pensato” – concludono i nostri interlocutori – “anche ad un’icona del progetto: Paddy, la mascotte, sarà sempre presente. Si tratta di un simpatico orsetto il quale indosserà solo indumenti della collezione Tazon, con un fisico per nulla atletico e con uno sguardo simpatico che saprà certo conquistare i frequentatori del nostro ambiente.”

Il primo torneo di Pop Tennis

Sabato 19 e domenica 20 giugno è stata l’occasione di ospitare una prima assoluta e cioè l’Open Pop Tennis, torneo amatoriale che ha visto la partecipazione di oltre 60 atleti e atlete. Una vera festa!!!

A trionfare nel maschile un mito del tennis Fabio Beraldo, già 354 ATP nel 1996, che con il suo braccio ha dominato ma ha avuto in Andrea Tava un degno avversario in finale.

A fare gli onori di casa anche Alessandro Mesina che ha sottolineato con evidente soddisfazione il grande afflusso di partecipanti e spettatori, per uno sport di cui fino ad un mese fa si ignorava praticamente l’esistenza e che invece ha fatto breccia da subito nei cuori di molti.

Di seguito la gallery dell’evento:

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento