Per i nostri giovani atleti under ecco il Junior Club Italia

Questo articolo è presentato da:

Questa settimana si è tenuta una riunione organizzativa per i progetti di attività periferica giovanili 2021 denominato “Junior Club Italia”. A dirigere l’intervento sulla piattaforma Zoom il Tecnico Nazionale e responsabile del progetto per la Lombardia Luca Ronzoni, il fiduciario FIT per le provincie di Pavia e Lodi Andrea Valdetara (si occupa dei raduni provinciali, dell’attività promozionale e della Coppa delle Province) e il fiduciario FIT regionale Sabrina Piccolo (si occupa dei raduni regionali, il monitoraggio migliori under 12/14 della Lombardia e capitano della rappresentativa lombarda in coppa d’inverno e Coppa Belardinelli). Presenti alla riunione online circa una ventina di rappresentati dei circoli pavesi.

Un importante introduzione è stata data dal responsabile del tennis per disabili Gianni Gioia che ha spiegato le possibilità che ha un giocatore su sedia a rotelle o con disabilità intellettivo relazionali di svolgere attività anche agonistica con tornei nazionali.

Luca Ronzoni ha poi ripreso la parola per chiarire la suddivisione del progetto in momenti di formazione, allenamento, torneo che ha alla base le S.A.T. italiane.

Premessa doverosa da fare: le date esatte di quello che stiamo andando a trattare saranno rese note appena possibile. Naturalmente i mesi candidati per svolgere tali attività saranno marzo, aprile, maggio, giugno.

Momenti di formazione e allenamento (divisi per fasce di età e zona di interesse provinciale, regionale, e nazionale)

  • Centri di Aggregazione Provinciale (detti C.A.P.), per gli under 8-9-10 che si svolgeranno presso la struttura dell’Oltrepo Tennis Academy a partire dal mese di marzo
  • Centri Periferici di allenamento (detti C.P.A.), per gli under 11-12-13-14-15-16 che si svolgeranno presso lo Sporting Milano 3
  • Centri Tecnici Nazionali di Formia e Tirrenia, per i più grandi e meritevoli

A questi momenti di formazione e di allenamento si affiancheranno tornei sia individuali che a squadre così suddivisi:

  • FIT Junior Program (a squadre)
  • FIT Junior Program (individuale)
  • Coppa Belardinelli (a squadre)
  • Coppa delle Provincie (a squadre)

FIT JUNIOR PROGRAM

Nel dettaglio al FIT Junior Program, sia a squadre che individuale, potranno giocare tutti gli atleti che faranno richiesta tramite il proprio maestro di tennis, nati tra il 2014 e il 2008 con tessera non agonistica o agonistica con classifica massima 4N.C. così divisi:

  • 2014/2015 detti RED
  • 2011/2012/2013 detti SUPER ORANGE
  • 2009/2010 detti GREEN
  • 2007/2008 detti SUPER GREEN

Novità di quest’anno, i maestri di tennis delle varie S.A.T. possono iscrivere alle competizioni i loro allievi tramite il portale TPRA che gestirà il sistema di iscrizioni, tabelloni e orari.

COPPA BELARDINELLI

La Coppa Belardinelli è un campionato a squadre regionale a cui saranno chiamati a partecipare giocatori osservati già presenti in un database regionale.

COPPA DELLE PROVINCIE

La Coppa delle Provincie, è un campionato regionale a squadre misto (maschile e femminile assieme) per alteti/te degli anni 2011/2012/2013. Ogni provincia dovrà formare una o più squadre a seconda della dimensione della provincia stessa. Ad esempio la nostra squadra sarà un unione tra Pavia e Lodi. I giocatori e la giocatrici che parteciperanno saranno decisi proprio in base ai raduni dei centri C.A.P. suddetti in cui i maestri si confronteranno. Sono già stati definiti i primi due incontri, il 17 aprile contro la squadra del Milano A e il 25 aprile contro Bergamo, ma naturalmente non ancora i partecipanti.


RACCHETTE DI CLASSE e GRAND PRIX DELLE SCUOLE TENNIS

Altri progetti che la FIT ha messo in programma sono “Racchette in classe” e il “Grand Prix delle scuole tennis”. Il primo riguarda le collaborazioni tra le S.A.T. e gli istituti scolastici. In breve il contatto tra l’istituto, i suoi professori di ginnastica e i maestri FIT per poter portare il tennis direttamente a scuola. Il secondo riguarda una speciale classifica regionale che premierà le S.A.T. a seconda di paramenti predefiniti.

Altri i tempi trattati durante la lunga riunione durata più di un ora che sono riassunti in queste slide:

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento