Dadda e Scurtu vincono il lim. 2.4 dell’Energy Tennis Gambolò

Questo articolo è presentato da:

Davide Dadda del Selva Alta Vigevano e Jennifer Scurt del Tc Milano Bonacosssa sono i vincitori del torneo Open maschile e femminile limitato 2.4 conclusosi ieri sui campi dell’Energy Tennis di Gambolò dopo due settimane di incontri.

Primo titolo assegnato nella tarda mattinata di ieri nel singolare femminile, che ha visto la partecipazione di 39 giocatrici, con l’affermazione di Jennifer Scurtu (2.7 del Tennis Club Milano Bonacossa) su Beatrice Bindolini (2.8 dello Sporting Club Milano). La vincitrice finale dopo aver chiuso sul 6-1 il primo set ha avuto via libera per il ritiro dell’avversaria per infortunio sull’1-0 nella seconda partita.

In semifinale la Bindolini, con il punteggio di 6-3, 3-6, 10-5, aveva sconfitto la testa di serie numero uno del tabellone Sarah Toscano (2.7 dello Selva Alta Vigevano). La Scurtu, invece, si era sbarazzata con i parziali di 6-3, 6-2 di Elisa Armorini (2.8) del Ct Decimmomannu.

Nel tardo pomeriggio si è concluso, invece il torneo maschile, che aveva visto al via 97 tennisti, con il successo di Davide Dadda (2.5 del Selva Alta Vigevano) su Alessandro Cassiani (2.6 della Motonautica Pavia) in un match equilibratissimo concluso a suo favore con un doppio 7-6 dopo due tie-break.

In semifinale Dadda aveva sconfitto Federico Ferraris (2.8 del Mondetti Sport & Wellness Vigevano) per 7-6, 6-4 al termine di un incontro equilibrato, mentre con lo stesso punteggio Cassiani si era imposto su Andrea Rodolfo Masera (2.8 del Selva Alta Vigevano).

Alla premiazione il giudice arbitro Francesco Barini, la sua assistente Chantal Maspero, il presidente del circolo Matteo Longo e l’assessore allo sport di Gambolò Natalino Gagliazzi si sono complimentati con i finalisti.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento