Selva Alta fa harakiri e va ai play-out

Jaroslav Pospisil in azione

Questo articolo è presentato da:

A guardare dà proprio l’idea di una stagione nata sotto una cattiva stella, sperando ovviamente che il peggio sia già arrivato… Selva Alta si è di fatto condannata ai play-out consegnandosi oggi in casa (2-4) al fanalino di coda Vicenza, che finora nel girone di serie A1 aveva conquistato un solo punto, mentre il Tc Genova si è salvato andando a pareggiare 3-3 sui campi del Tc Rungg. Si pensava che gli altoatesini, ormai matematicamente ammessi ai play-off, lasciassero campo libero ai liguri, invece, nonostante le assenze di Gaio e del tedesco Ejupovic, il Rungg ha fatto il suo dovere, cosa che evidentemente non è stata in grado di fare Selva Alta, presentatasi con una formazione a dir poco rimaneggiata. Già data per scontata l’assenza di Hoang, rimpiazzato da Pospisil, a lui si sono infatti aggiunte le defezioni di Marcora e Baldi, iscritti al Challenger di Bari, e quella di Bega, che nei giorni scorsi ha colto al volo una grande occasione professionale. Il 30enne milanese, infatti, è diventato coach di Ajla Tomljanovic, la fidanzata di Matteo Berrettini, numero 42 Wta, e proprio oggi è partito per la Florida al fine di iniziare la preparazione per la prossima stagione.

Continua a leggere tutto l’articolo qui su L’informatore Vigevanese

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento